C3 - Sessione 2

Andare in basso

C3 - Sessione 2

Messaggio Da PGM il Dom Gen 13, 2019 9:01 pm

La Lunga, (Canto del corvo, pressi di Ruggine, Ombralunga)
8-12 Agosto 712 d.M.
Amaranth, Larry, Shandar

Al Canto del Corvo i nostri finiscono di parlare con Sir Talros, chiaramente un patriota e fedele cavaliere di Altospalto.
Scoprono parlando con lui che il Conte Feldas di Altospalto cerca aiuto presso gli altri nobili del Regno. Il suo piano è far sì che Altospalto non sia solo una contea cuscinetto che tiene lontani i goblin e gli abitanti delle montagne a Ovest lontani dalla Capitale e dal resto del Regno, ma anche una forza capace di generare ricchezza, sradicando la piaga dei goblin una volta per tutti, rinnovando le relazioni con i clan degli uomini delle colline (che pur formalmente fedeli al Re ignorano le necessitè del regno) e soprattutto mettendo a frutto le terre inutilizzate... chissà magari ci sono terreni fertili, o cave che possano rivaleggiare con Rocciacava...
E insomma invita i PG ad andarlo a trovare nel Cavalierato di Emyneth presso Altospalto.
Si dimostra interessato ad utilizzare Amaranth come esperto degli uomini delle colline per poter riallacciare i rapporti con loro.
Fa inotlre domande sul Conte Corobus e rimane compiaciuto nello scoprire che si tratta di una persona che ha a cuore il suo popolo e che si è rivelato disposto a fare ciò serve glissando su procedure o cavilli di etichetta...

In una radura nascosta presso un bochetto, ad una trentina di Km prima del bivio per Ruggine e Briass, i nostri incontrano un Messo reale, prossimo alla pensione: Achele Porson che affida loro il suo rifugio segreto nel bosco e insegna loro a giocare a Cave di pietra, gioco con le carte naniche, molto in voga tra i viaggiatori.

Lungo la Lunga, a sud del Lago Oesi, o lago degli Uccelli (presso cui i PG sanno si trova in villeggiatura Dama Pagnotta), si imbattono in una carovana di 2 carri, uno dei quali bloccato da una ruota distrutta.
I Carri appartengono ad Artor e la sua famiglia, e hanno premura di spostar il carro per non bloccare la strada.
Ci riescono con l'aiuto dei nostri, non senza prima incorrere nei rimbrotti di Opele da Rocciacava, un funzionario di quella contea che con scorta armata viaggia lungo la Lunga.
A onor del vero dopo aver appurato che Artor e i suoi non siano dei briganti, si scusa per non potersi fermare ad aiutare e riprende di buon passo il suo viaggio.

I Nostri decidono di restare con la carovana di Artor (anche in caso si rompa di nuovo la ruota), fanno così la conoscenza di sua moglie Bessi, suo cognato Cyril, e i suoi figli Arabella e Bart, quest'ultimo stringe amicizia con Shandar e lo coinvolge nei suoi giochi.

Scoprono da Artor una scorciatoia per Aquamarcia, percorribile senza carri praticata da erboristi, raccoglitori d'erbe interessati alla flora unica del Narconte, il monte su cui sorgono le terme, e che per cercare dei capi di bestiame ad Aquamarcia conviene rivolgersi al signor Olecci, macellaio e imprenditore locale che ha un po' il controllo dei traffici di carne e bestiame.

Il gioco riprende con la carovana di Artor che fa campo in vista della foresta di Ombralunga
avatar
PGM
Admin

Posts : 106
Join date : 08.07.16
Age : 39

Visualizza il profilo http://arellian.forumieren.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum